Le migliori vaporiere elettriche per uso domestico

Il migliore
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact
Amazon Prime
€ 50,00
  • 3 cestelli in plastica
  • capacità 10,3 l
  • display digitale
  • timer con spegnimento automatico
  • funzione mantenimento in caldo
  • accensione programmabile
  • funzione cottura rapida (Vitamine Plus)
  • 2 vassoi per cucinare con salse
  • 4 bicchieri in vetro per dolci a vapore
  • accessorio per uova
  • potenza 1800 watt
  • componenti lavabili in lavastoviglie
Vedi offerta migliore
Qualità prezzo
Russell Hobbs 19270-56
Russell Hobbs 19270-56
Amazon Prime
€ 32,00
  • 3 cestelli in plastica
  • capacità 9 l
  • timer con spegnimento automatico
  • indicatore livello acqua
  • timer 60 minuti
  • 2 beccucci per aggiunta acqua in uso
  • segnale acustico di fine cottura
  • accessorio per cottura del riso da 1 l
  • accessorio cuociuova
  • potenza 800 watt
Vedi offerta migliore
Braun FS5100WH
Braun FS5100WH
Amazon
€ 86,95
  • 2 cestelli in plastica
  • capacità 6,2 l
  • timer con spegnimento automatico
  • produzione di vapore rapida (45 secondi)
  • timer 60 minuti
  • accessorio per la cottura di riso da 2 l
  • potenza 850 watt
  • componenti lavabili in lavastoviglie
Vedi offerta migliore
Philips HD9140/91
Philips HD9140/91
Amazon
€ 129,90
  • 3 cestelli in plastica
  • capacità 9 l
  • timer digitale
  • funzione mantenimento in caldo
  • indicatore digitale e acustico per aggiunta acqua
  • capacità serbatoio 1,1 l
  • beccuccio per aggiunta acqua in uso
  • grande contenitore per cottura a vapore
  • infusore per aromi e spezie
  • accessorio per uova
  • potenza 900 watt
  • componenti lavabili in lavastoviglie
Vedi offerta migliore
Tefal VC1451 Convenient
Tefal VC1451 Convenient
Amazon Prime
€ 59,98
  • 2 pentole in acciaio inox
  • capacità 6 l
  • timer con spegnimento automatico
  • indicatore livello acqua
  • timer 60 minuti
  • beccuccio per aggiunta acqua in uso
  • accessorio per la cottura di riso e legumi
  • potenza 900 watt
  • componenti lavabili in lavastoviglie
Vedi offerta migliore

La vaporiera è uno strumento molto utilizzato in ambienti domestici e professionali. Si tratta di un apparecchio richiesto da un ampio pubblico grazie alla sua capacità di cuocere cibi in modo sano senza alterarne sapore e proprietà nutrizionali. La cottura a vapore ha infatti tanti vantaggi, tra cui mantenere intatte le vitamine e i sali minerali, la consistenza dei cibi, conservandone il sapore originario, permettendo di mangiare cibi privi di grassi, cucinandoli in modo semplice, veloce e genuina.

cottura di verdure miste contemporaneamente 

In ogni caso, prima di procedere alla guida all'acquisto di una vaporiera elettrica e sapere come e cosa cucinare, bisogna ricordare che numerosi altri elettrodomestici possono venire in soccorso di una vasta gamma di potenziali clienti. Per esempio, chi è interessato ad una preparazione culinaria attenta a salute e benessere può affidarsi agli essiccatori, modelli che favoriscono la disidratazione di numerosi tipi di prodotti come frutta, verdura e funghi.

Ecco tutto ciò che c'è da sapere su un oggetto così importante per ogni cucina, iniziando dalla distinzione tra la vaporiera elettrica e le altre tre tipologie disponibili in commercio, quella a gas, a microonde e quella di bambù.

  • La vaporiera a gas consiste in una pentola all’interno della quale si inserisce l’acqua necessaria per la cottura e un cestello forato nel quale si inserisce il cibo da cuocere. Questo può essere in acciaio inox, in vetro e/o ceramica o in bambù. Il funzionamento è molto semplice. Indipendentemente dalla forma o dal modello, una volta accesi i fornelli e disposta la pentola su di essi, l’acqua comincerà a scaldarsi a tal punto da trasformarsi in vapore. Questo,  passando nel cestello bucherellato, permetterà di arrivare a contatto con le pietanze e iniziare la cottura. Il coperchio infine consente di trattenere il vapore al suo interno e cuocere i cibi in modo più veloce ed omogeneo. 
  • La vaporiera in bambù sfrutta lo stesso meccanismo di quella a gas, con la sola distinzione che i cestelli sono appunto fatti di bambù. Bisogna dunque prendere una pentole e riempirla di acqua, farla bollire per alcuni minuti, posizionare il cestello di bambù sopra la pentola, spegnere il fuoco e lasciare cuocere il cibo. Si consiglia di prendere un cestello della stessa dimensione della pentola in modo da incastrarsi bene. È semplice da usare, ed è consigliato di lavarla accuratamente senza utilizzare prodotti aggressivi e di porre ad asciugare bene per evitare la formazione di muffe. 
  • Un terzo tipo di modello è la vaporiera a microonde. A prima vista, sembra un accessorio molto simile a qualsiasi contenitore utilizzato per la cottura a vapore. In realtà, si suddivide in una base riservata per l'acqua di cottura, un cestello per conservare i cibi e un coperchio superiore per limitare la dispersione del vapore. In genere, viene distribuito in un materiale plastico, resistente a temperature elevate e totalmente atossico, adatto appunto ai forni a microonde.
  • Infine, ecco la vaporiera elettrica sulla quale stiamo per concentrarci. Come si può evincere dal nome, si tratta di un dispositivo alimentato tramite la corrente elettrica e mette a disposizione programmi e funzionalità all'avanguardia. Alla base della struttura si trova una vasca dove inserire l’acqua, e su questa è posto il pannello dei comandi con lo schermo a LED per selezionare le modalità di cottura, mantenere sotto controllo i tempi e le temperature, e per alcuni modelli, impostare il timer per lo spegnimento automatico.Nella parte superiore della base, ci sono i cestelli traforati nei quali inserire il cibo che si vuole cuocere. Il vapore che si crea cuocerà i cibi in maniera del tutto naturale. Le vaporiere elettriche possono contenere uno, due o tre cestelli, e questa comodità di ultimare cotture multiple, comporta un buon risparmio di tempo e di consumo. Una volta posizionati tutti i pezzi citati nella maniera adeguata, non bisogna fare altro che accendere la vaporiera. Nella base del prodotto, è situata una piccola resistenza elettrica, essenziale per generare il vapore necessario per cuocere i vari cibi.

Le vaporiere elettriche si distinguono per il design. Possiamo infatti trovare coperchi trasparenti, basi in acciaio inox, di ceramica adatta alle alte temperature. Inoltre, dispongono di accessori extra. I cestelli con i fori più ampi sono semplici supporti per contenere le uova sode. La vaschetta chiusa serve per cuocere il riso e può contenere l'acqua necessaria per portare a termine una procedura simile, come la cottura di zuppe o cibi liquidi. Altri accessori possono essere l’infusore di aromi o il contenitore dove poter inserire le spezie in cottura.

Se se ne fa un uso quotidiano è consigliabile acquistare una vaporiera accessoriata e più professionale.

Il migliore
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact
€ 50,62
logo amazon
  • 3 cestelli in plastica
  • capacità 10,3 l
  • display digitale
  • timer con spegnimento automatico
  • funzione mantenimento in caldo
  • accensione programmabile
  • funzione cottura rapida (Vitamine Plus)
  • 2 vassoi per cucinare con salse
  • 4 bicchieri in vetro per dolci a vapore
  • accessorio per uova
  • potenza 1800 watt
  • componenti lavabili in lavastoviglie

Quali sono le caratteristiche più importanti di una vaporiera

Vediamo quali sono gli elementi che possono fare la differenza quando si è alla ricerca della miglior vaporiera elettrica.

Il primo aspetto che balza all'occhio riguarda senz'altro l'impatto estetico. Le vaschette e le loro rispettive misure sono i primi parametri da valutare, con una capacità compresa tra i 3 e i 12 litri. Ovviamente, le dimensioni necessarie dipendono dalla quantità di persone che ne usufruiscono giorno dopo giorno.

In secondo luogo, la valutazione prosegue con la scelta dei materiali. Ogni cestello deve essere costruito affinché resti intatto per un lungo periodo di tempo. Non deve tendere a deformarsi con una certa facilità a causa dell'usura e delle alte temperature, oltre a non dover diffondere alcuna sostanza tossica. Al tempo stesso, è importante che sappia rendere i cibi salubri. In linea di massima, la base di una vaporiera elettrica può essere fatta in acciaio inox, in vetro o in plastica, con i primi due materiali capaci di garantire una miglior qualità generale.

Quindi, si valutano poi le funzionalità disponibili. Una vaporiera di base si avvale di un principio di funzionamento semplice e immediato, con il movimento di una manopola per tenere sotto controllo tutti i parametri. Alcuni dispositivi sono dotati di un monitor digitale che fornisce una gamma superiore di opzioni, quali ad esempio la cottura variabile e il timer regolabile. In ogni caso, è necessario trovare un prodotto che garantisca la massima precisione e riduca al minimo il margine d'errore.

Non ci si può dimenticare della potenza del modello. Un motore dalla potenza limitata può risultare alquanto rumoroso e avere un'autonomia non elevata. In generale, sarebbe preferibile comprare modelli con potenza al di sopra dei 700 Watt.

Importanti sono anche gli accessori in dotazione, così come la velocità di riscaldamento.

Altro fattore per scegliere una vaporiera elettrica, riguarda la lunghezza del cavo. Nella maggior parte dei casi, il dispositivo si serve di una presa rotonda di tipo Schoku e ha bisogno di un apposito trasformatore per il suo corretto funzionamento. Il cavo è generalmente piuttosto corto e necessita di una prolunga per un utilizzo più versatile.

Qualita prezzo
Russell Hobbs 19270-56 Nero / Acciaio
Russell Hobbs 19270-56 Nero / Acciaio
€ 32,90
logo amazon
  • 3 cestelli in plastica
  • capacità 9 l
  • timer con spegnimento automatico
  • indicatore livello acqua
  • timer 60 minuti
  • 2 beccucci per aggiunta acqua in uso
  • segnale acustico di fine cottura
  • accessorio per cottura del riso da 1 l
  • accessorio cuociuova
  • potenza 800 watt

Perché la capienza è così importante per una vaporiera

Un discorso a parte lo merita la capienza, ossia la quantità di litri di una vaporiera. Tale parametro dipende in misura fondamentale dalla quantità di utenti che devono servirsi di un prodotto simile. Per una sola persona, può essere più che sufficiente un prodotto da soli 3 litri. Se invece il modello è utilizzato da una famiglia numerosa, una vaporiera da almeno 9 litri può essere la scelta migliore.

Al tempo stesso, bisogna scegliere il prodotto a seconda dell’uso, se di tipo familiare o aziendale. Una vaporiera elettrica può raggiungere anche una capacità di 11 litri, dovuta alla presenza contemporanea di ben tre cestelli. Una famiglia comune, invece, può accontentarsi di un prodotto che si aggiri sui 6-9 litri.

In un modello più piccolo, un singolo cestello interno può bastare e avanzare. Se invece si ha la necessità di effettuare più ricette in maniera simultanea, servono almeno due cestelli.

In base a questi elementi, variano anche le dimensioni del prodotto, che non vanno di pari passo con il suo prezzo di listino. Quest'ultimo elemento viene determinato anche dalla tecnologia, dalla potenza, dalle funzionalità aggiuntive, dagli accessori in dotazione. Ma si parlerà di questo più avanti.

Come programmare al meglio una vaporiera elettrica

La programmazione di una vaporiera elettrica richiede una certa attenzione per ottenere i risultati desiderati. Prima di tutto, bisogna scegliere se utilizzare un timer automatico o manuale. La prima opzione consente di monitorare i tempi necessari per la cottura degli alimenti a seconda delle circostanze, anche se i suoi tempi sono ben definiti e piuttosto rigidi. La seconda, invece, può essere modificata a seconda delle misure dei vari cibi, nonostante richieda una certa competenza culinaria.

Al tempo stesso, è possibile programmare sia la temperatura che il tempo di cottura di ciascun prodotto. Bisogna essere in grado di attuare la giusta programmazione per tenere sotto controllo due o tre alimenti da gestire mediante due o tre cestelli. La scelta delle impostazioni corrette possono assumere un'importanza essenziale e incrementare la resa complessiva del prodotto.

carote e broccoli al vapore

Le funzionalità aggiuntive 

Ogni vaporiera a motore elettrico dispone di un insieme di funzionalità in grado di renderla sempre più funzionale. Tuttavia, il prezzo può salire di pari passo con l'incremento della tecnologia del prodotto. Un chiaro esempio è rappresentato dall'opzione Keep warm, che consente una conservazione adeguata delle singole pietanze. Una funzionalità del genere si attiva alla fine della cottura e consente di mantenere i cibi in caldo fino alla loro assunzione.

Molto interessante è anche l'infusore di aromi e spezie. Si tratta di un piccolo contenitore situato alla base del dispositivo, grazie al quale il vapore può donare un nuovo sentore per ciascun alimento. Niente male è l'opportunità di ripristinare il livello dell'acqua nel serbatoio. Si tratta di una modalità che può essere attivata in contemporanea con la cottura dei singoli cibi, tramite l'inserimento di un piccolo beccuccio che conduce fino al serbatoio.

L'autospegnimento fa in modo che il macchinario si spenga alla fine del tempo di cottura, o anche quando l'acqua risulta terminata. Si tratta di un sistema molto utile per limitare il consumo di corrente elettrica e mantenere integra la vaporiera nel tempo. Importante è anche la funzione per velocizzare riscaldamento e cottura dei singoli alimenti. In ogni caso, bisogna ricordare che una vaporiera elettrica richiede un certo arco di tempo di preparazione variabile a seconda della qualità e delle performance del prodotto.

Come e cosa cuocere con una vaporiera

La cottura a vapore con l'ausilio di una vaporiera elettrica in vetro, acciaio o plastica richiede una serie di indicazioni ben precise.

Il ricettario della vaporiera elettrica è estremamente ampio e variegato, e i risultati possono essere soddisfacenti. La tecnica utilizzata in cottura non altera le caratteristiche dei cibi. Tutto ciò avviene grazie a un progressivo ammorbidimento delle pareti cellulari, che riducono al minimo la perdita di vitamine e sali minerali. Inoltre, durante ogni fase, sapori, aromi e profumi restano intatti, con una digeribilità ottimale.

È facile sapere cosa cucinare con la vaporiera elettrica, dato che non ci sono particolari limitazioni in merito. In primo luogo, le verdure possono garantire risultati notevoli, con una piccola eccezione per cavoli e spinaci, che tendono a perdere parte della loro amarezza originaria nell'acqua.

Anche il pesce può fornire una resa ottimale, mentre qualche scetticismo in più riguarda carne e uova. Molto importanti sono anche i tempi di cottura, che in linea di massima sono superiori di circa 10 minuti rispetto a quelli della cottura ad acqua.

Anche la cottura del riso a vapore può essere portata a termine con successo, ma solo seguendo una procedura ben definita. Una volta presa la relativa vaschetta e riempita d'acqua, riso e sale, bisogna attendere circa 20 minuti prima di poter apprezzare la bontà della pietanza. Ciascun elemento deve essere dosato in maniera attenta per trarre i dovuti vantaggi.

Pulizia e manutenzione

Prima di dare un'occhiata a tutto ciò che riguarda la manutenzione di una vaporiera elettrica, bisogna tenere d'occhio la qualità dei materiali, sia per la base dell'apparecchio, sia per i pezzi aggiuntivi come cestelli, vassoi e coperchi. in linea di massima, ciascun pezzo viene concepito con una plastica di qualità, ma deve essere munito della certificazione BPA - FREE, che attesta la totale assenza dei nocivi fenoli.

Quindi, ci si può concentrare sulla facilità d'utilizzo, che resta intatta anche per dispositivi potenti e tecnologici. Di conseguenza, la loro manutenzione non richiede tanto tempo e fatica, così come smontaggio, lavaggio e pulizia sono alquanto semplici. I pezzi possono essere anche separati gli uni dagli altri e immessi nella lavastoviglie, oltre che lavati con aceto per rimuovere qualsiasi traccia di calcare o sostanza chimica dannosa.

In linea di massima, prima di lavare le vaporiere, è essenziale visionare il libretto delle istruzioni per evitare qualsiasi negligenza. Tali apparecchi sono piuttosto delicati, ma la loro manutenzione non è molto onerosa. Per facilitare ogni compito, è importante che il serbatoio consenta una visione precisa del livello dell'acqua al suo interno. Inoltre, i cestelli contenuti nelle vaporiere elettriche possono essere inseriti gli uni negli altri, affinché il loro ingombro venga ridotto al minimo.

Marca e prezzo di una vaporiera elettrica

Un altro elemento molto importante per l'acquisto di una vaporiera coincide con la marca alla quale si ha intenzione di affidarsi. Ogni cliente preferisce un brand a discapito degli altri, ma è estremamente utile acquisire prodotti di un marchio con un buon servizio di assistenza tecnica e un ampio portafoglio di clienti. Dalla Philips alla Tefal, dalla Braun alla Russell, c'è solo l'imbarazzo della scelta per una cucina moderna di alta qualità.

Di conseguenza, bisogna prestare attenzione anche al prezzo di listino. Tale parametro, oltre che dalla marca, dipende anche dalla potenza, dalle prestazioni, dalle dimensioni, dalle funzionalità e dagli accessori aggiuntivi. Una vaporiera di bamboo economica può costare anche solo 50 euro, mentre un modello dalle tecnologie avanzate può superare i 200.

vaporiera in bamboo economica

Vantaggi e svantaggi di una comune vaporiera elettrica

A questo punto, per sapere come scegliere una vaporiera elettrica, bisogna considerare vantaggi e svantaggi.

La sua conformazione a più cestelli facilita la sua cottura generale, specialmente se concepiti con materiali all'avanguardia, e consente come già accennato un consumo limitato e un impiego di tempo minore per ultimare più cotture. Una base in acciaio inox o in metallo per contenere al meglio l'acqua può incrementare il funzionamento dell'intero prodotto. Inoltre, i vassoi sono utili per convogliare al meglio il vapore, anche grazie all'ausilio di fori molto comodi. La cottura di più vivande in contemporanea può così fornire i risultati desiderati.

Dall'altra parte, una vaporiera elettrica può coincidere con un incremento del consumo energetico, con una spesa maggiore per quanto riguarda la corrente elettrica. Chi ha un contratto elettrico a bassa potenza deve prestare attenzione a limitare l'utilizzo del prodotto, evitando di usarlo in concomitanza con altri elettrodomestici ad alto consumo. L'importante è saper monitorare accensione, spegnimento e temperatura della vaporiera.

Quali accessori acquistare insieme a una vaporiera

Una buona vaporiera elettrica deve essere coadiuvata da una serie di accessori capaci di renderla ancora più efficiente. Molti di questi oggetti sono presenti nella confezione, mentre altri possono essere acquistati a parte. Il ricettario contiene una vasta gamma di ricette da provare in maniera sicura e tranquilla, oltre a fornire una valida guida per utilizzare il prodotto al massimo delle sue potenzialità. Dai vassoi ai bicchieri, dai cestelli aggiuntivi ai coperchi, le opportunità non mancano.
 

Il migliore
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact Amazon Prime € 50,00 Vedi offerta migliore
Qualità prezzo
Russell Hobbs 19270-56
Russell Hobbs 19270-56 Amazon Prime € 32,00 Vedi offerta migliore
Braun FS5100WH
Braun FS5100WH Amazon € 86,95 Vedi offerta migliore
Philips HD9140/91
Philips HD9140/91 Amazon € 129,90 Vedi offerta migliore
Tefal VC1451 Convenient
Tefal VC1451 Convenient Amazon Prime € 59,98 Vedi offerta migliore

Potrebbero interessarti:

X